be_ixf;ym_202110 d_21; ct_100
CHIUDI
Jonathan Rea at the 2019 WorldSBK San Marino round
NEWS

75/150: Rea coglie la sfida a Misano

Jul 232019

Il campione di WorldSBK Jonathan Rea ha avuto più di un motivo per festeggiare il suo doppio successo nel primo giorno di azione a Misano e il round di San Marino. Il numero 1 si è preso la soddisfazione di strappare qualche altro punto all’altro contendente del titolo Alvaro Bautista e la sua vittoria insieme allo sforzo per la Superpole, sul circuito piatto e battuto dalla pioggia, ha contrassegnato dieci anni di successi per JR nel Campionato mondiale FIM, coronandolo come il pilota più prolifico nel celebre circuito di Misano.

Un temporale estivo ha guastato il tempo sulla costa adriatica e ha permesso a Rea di sfruttare la sua sensazione positiva con la factory Kawasaki. Dopo un’altra vittoria consecutiva dal 2017 in Superpole, Rea ha mantenuto la calma nonostante il rinvio della prima gara, a causa del temporale.

Nonostante il coraggio di Alex Lowes di Pata Yamaha alla rincorsa di Rea (l’inglese alla fine è rimasto fuori dalla corsa per la vittoria), il campione del mondo è rimasto concentrato senza commettere errori guadagnandosi un trionfo dieci anni dopo il suo primo traguardo in WorldSBK sulla stessa pista.

“Ero nervoso, perché non avevamo un assetto da pioggia” ha ammesso Rea. “Quindi abbiamo cercato di massimizzare il nostro potenziale, ho cercato di fare la mia gara. La moto ha lavorato bene in queste condizioni. La pista continuava a cambiare giro dopo giro. Su una pista bagnata serve molta più concentrazione, perché la moto si muove di più e bisogna essere estremamente precisi, soprattutto sulle strisce bianche e i cordoli. Quando Alex si è avvicinato, non ero preparato ad assumermi il rischio di andare veloce. Quando ero in testa alla gara ho cercato di gestire il mio rimo e il distacco con i piloti dietro di me. Arturo, il mio meccanico, è stato bravissimo con la mia pitboard, quindi ho potuto godermi l’ultimo giro.”

 

Domenica, Rea è rimasto fuori dalla contesa per il podio, mentre Lowes ha conquistato il secondo posto nella Superpole. L’uomo della Kawasaki è comunque riuscito ad accaparrarsi dei punti, piazzandosi quinto in una giornata caratterizzata da un clima completamente opposto a quello di sabato.

L’ultima uscita del weekend ha permesso a Rea di colpire di nuovo. Bautista ha perso il comando, permettendo al nord irlandese di battere in duello Toprak Razgatlıoğlu conquistando la settantacinquesima vittoria della sua carriera e il centocinquantesimo podio. Un altro bel traguardo per Rea è stato riuscire a ridurre il distacco da Bautista, ora di soli 16 punti. Il Kawasaki Racing Team ha anche avuto modo di festeggiare per il terzo posto di Leon Haslam.

 

“Vincere due gare a Misano è stato positivo per noi, soprattutto le due gare importanti. Purtroppo, nella Superpole oggi ho fatto un grosso errore nella curva dieci, quando ho perso il controllo sulla parte anteriore. Sono comunque ripartito finendo quinto, che è comunque un risultato importante. La Gara 2 oggi è stata dura perché faceva molto caldo. Sono stato molto insicuro sul ritmo. Ho visto Alvaro buttarsi subito nella gara in condizioni molto toste, soprattutto per la ruota anteriore. Comunque abbiamo vinto ed era il nostro obiettivo principale. È stata una bella giornata per la Kawasaki perché abbiamo portato tre moto sul podio in Gara 2.”

 

Misano è stata invece problematica per il compagno di squadra Yamaha di Lowes, Michael Van Der Mark che è caduto venerdì rompendosi il polso destro e una serie di costole. È stata una caduta spettacolare e spaventosa per l’olandese e anche sfortunata dopo la sua prima vittoria del 2019 nel precedente round spagnolo.

 

Il WorldSBK farà ora tappa a Donington Park (Regno Unito) e Laguna Seca (USA) a luglio prima della pausa estiva di agosto.

CONDIVIDI L'ARTICOLO:

CONSIGLIATO

PER TE