be_ixf;ym_202112 d_06; ct_100
CHIUDI
Day 1 images from the 2018 Nitro Olympx
NEWS

Semaforo verde per Jndia Erbacher e il suo mostro da 10.000 cavalli

Aug 222018

Pronta a partire, la 23enne Jndia Erbacher siede al volante della sua strepitosa auto Top Fuel Drag da 10.000 cavalli. Mentre le luci del semaforo diventano verdi, lei preme l'acceleratore e scalda le enormi gomme posteriori da 18,5 pollici. Fiamme e rumori accendono l’aria.

Nel tempo necessario per leggere questa frase, avrà raggiunto una velocità di oltre 480 km/h, coperto un quarto di miglio di asfalto (0,4 km), tagliato il traguardo e dispiegato due paracadute per fermare la sua auto.

A pieno regime, il suo dragster Nitromethane consuma oltre 42 litri di carburante al secondo.
Come riferimento,è circa 280 volte ciò che un motore medio consuma nello stesso lasso di tempo. Dopo ogni run di quattro secondi sulla pista, il motore viene smontato completamente:. Pistoni, compressore, albero motore; tutto è tirato fuori e, se necessario, sostituito. Il Top Fuel racing è il motorsport al limite estremo delle prestazioni, ma per Jndia è uno stile di vita.

Originaria di Basilea, in Svizzera, si schiera ora per correre contro suo padre Urs Erbacher, sei volte campione d'Europa. L'officina della famiglia in Svizzera ospita entrambe le auto da corsa di Jndia e di suo padre, riducendo la competizione tra i migliori piloti in Europa ad una questione tra padre e figlia.

Lo scorso fine settimana, Jndia ha fatto il suo debutto come atleta Monster Energy al Nitro Olympx 2018 a Hockenheim. Vestita di nero e verde, a dato un nuovo significato al motto “Unleash the Beast”; con un miglior tempo personale di 4,03 secondi per il quarto di miglio e una velocità massima di 479 km/h.

“Non puoi aver paura di queste macchine. Devi essere pronto a colpire l'acceleratore di un dragster da 10.000 cavalli. ”

Benvenuta in Monster Energy!

"Grazie! Sono davvero entusiasta di lavorare insieme. È fantastico potervi far entrare nel mondo del Drag Racing, specialmente con il nostro team! "

Sii onesta, com’è lanciare una macchina da 10.000 cavalli a tutta velocità?

"È come nient'altro al mondo. Accelera da 0 a 100 km/h in mezzo secondo sviluppando circa 6G. Sei sempre nervoso prima di una corsa, perché sei seduto su una bomba a orologeria. Quando guidi con il carburante al nitrometano non sai mai cosa può succedere, sai cosa aspettarti dalla macchina, ma allo stesso tempo la potenza è sempre sorprendente quando si preme il gas. Ma non appena esci dalla linea di partenza lo sai subito; questo è il motivo per cui amo le corse di drag! Non so come descriverlo - forse come un bungee jumping, è una scarica di adrenalina incredibile. Dopo la corsa quando esci dall'auto, e sei emozionatissimo: è come sommare tutti i Natali, i tuoi compleanni, le tue vacanze di Pasqua assieme! "

Cosa significa essere la donna più veloce in Svizzera (e uno dei piloti più veloci al mondo)?

“Era strano all'inizio. Sono stata abituata al fatto che mio padre fosse sotto i riflettori come sei volte campione europeo. Quando ho deciso di correre c'era molta pressione perché volevo fare bene. Non penso che sia un titolo a cui mi abituerò e, a volte, non riesco a crederci, ma è davvero fantastico! Voglio solo correre e andare il più veloce possibile! Mio padre è uno degli uomini più veloci del pianeta, e ora sua figlia è quasi più veloce! Devi andare forte altrimenti nessuno ti prenderà sul serio! "

Che consiglio daresti a qualcuno che vuole seguire le tue orme?

“La cosa più importante è credere in se stessi. A volte le cose non vanno come vuoi tu, a volte può essere difficile, quindi devi rimanere concentrato e crederci per ottenere quello che vuoi. Non ascoltare ciò che gli altri dicono di te, e resta fedele a te stesso. Credi in quello che sei e prova a vivere il tuo sogno! Mi sveglio ogni mattina e mi chiedo se sono contenta del modo in cui sto lavorando, e se la risposta è sì continuo, se invece mi dico di no, allora devo cambiare qualcosa! "

Hai sempre desiderato correre in Top Fuel?

"In realtà no. Mio padre aveva iniziato a parlare di smettere perché stava diventando troppo vecchio. Mi sono resa conto di quanto mi sarebbe mancato andare in pista e lavorare con il team. Quello è stato il momento in cui ho deciso di provare a guidare. Mio padre naturalmente ha detto no, che era troppo pericoloso! Ho ottenuto la mia prima sponsorizzazione senza il suo aiuto e una volta ottenuta gli ho detto: ok ecco i soldi, vado a Las Vegas per ottenere la mia licenza di drag racing, vieni o no? Quindi a malincuore ha accettato, dicendo che sarebbe stato più sicuro se fosse stato lì con me. Sono fortunata ad averlo come insegnante. E’ stato quando avevo 18 anni. Il resto è storia! Il drag racing per me è di famiglia e non vorrei fare nient'altro! "

“Sei sempre nervoso prima di una corsa, perché sei seduto su una bomba a orologeria. Quando guidi con il carburante al nitrometano non sai mai cosa può succedere”

Qual’è il tuo obiettivo come pilota Top Fuel?

"Il mio sogno è andare negli Stati Uniti e gareggiare nel campionato del mondo. Penso che cambierebbe l'intera storia del drag racing se una ragazza europea andasse negli stati e vincesse un campionato del mondo. Sarebbe un sogno correre lì per uno o due anni e lottare per un titolo mondiale ".

È una sfida in più affrontare tuo padre?

"In realtà è piuttosto difficile perché da un lato ognuno dei due vuole vincere, ma allo stesso tempo è speciale perché normalmente non ti interessa cosa succede nell'altra corsia. Spero che mio padre abbia una corsa veloce e sicura, ma non voglio che vinca. È un po 'strano perché normalmente mio padre sta con me quando mi allaccio in macchina e mi metto il casco. Mi dà un abbraccio prima di saltare - ma ovviamente non possiamo farlo perché è già legato alla sua macchina. Questi piccoli punti di innesco mancano quando ci gareggiamo l'un l'altro. La cosa principale è che entrambi ci siamo divertiti in pista, fatto tempi veloci, e abbiamo fatto un buon lavoro per tutto il team! "

"Se devo scegliere tra una moto e la mia auto drag, in pista scelgo sempre la prima ma per la strada scelgo sempre la mia moto.."

Quali sono le sfide uniche che devi affrontare come pilota Top Fuel?

"Una delle cose più importanti è padroneggiare il tempo di reazione e tenere sotto controllo le tue emozioni mentre sei sull’auto. Non puoi aver paura di queste macchine. Devi essere pronto a colpire l'acceleratore di un dragster da 10.000 cavalli. Rimanere calmi e concentrati nell'area di partenza è così importante. Durante la corsa, devi usare tutto il tuo istinto per mantenere l'auto in linea retta. Se pensi di essere alla deriva su un lato, allora per il momento in cui pensi di reagire è già troppo tardi. Hai bisogno di sentire cosa sta facendo la tua auto attraverso il sedile e il c**o! Haha! Da un punto di vista tecnico è necessario essere consapevoli di ciò che il motore sta facendo - e di essere in grado di distinguere ciò che è normale e ciò che non lo è. Se hai una grande esplosione, ovviamente, lo sentirai, ma se un cilindro si spegne o qualcosa di più piccolo devi lasciare l'acceleratore per preservare ciò che rimane del motore. È importante ricordare quanto sia difficile per la squadra lavorare anche per te. Ti diverti per quattro secondi in macchina, e loro lavorano come per tante ore per preparare tutto. Quindi la vedo come una bella sfida per mantenere la mia squadra motivata e far capire loro che apprezzo il loro duro lavoro! "

Come ti prepari per la competizione lontano dalla pista?

“Abbiamo un piccolo computer con un simulatore per allenarci per il tempo di reazione, ma ovviamente non è mai lo stesso. Non sei nervoso e stai seduto tranquillamente davanti a uno schermo invece che in un'auto da corsa sulla linea di partenza. Quando sono a casa, vado in palestra tutte le volte che posso e corro portando a spasso i cani. Cerco anche di mangiare sano - ma questo è super difficile! "

Vai anche in moto vero?

"Si! Ho una Scout della Indian, la adoro. Se devo scegliere tra una moto e la mia auto drag, in pista scelgo sempre la prima ma per la strada scelgo sempre la mia moto. La sensazione di libertà e il vento sul tuo viso mentre sei su una moto è incredibile - è come essere in grado di fuggire da tutto! "

Racconta ai tuoi fan qualcosa che non sanno su di te

“Questa è dura! il mio drag si chiama Jasmine; lei è un assoluto mostro!”

Dove i fan possono vederti gareggiare dopo Nitro Olympx a Hockenheim?

“Andremo a Santa Pod, nel Regno Unito, dall'8 al 10 settembre, dopodiché dovremo vedere ... "

CONDIVIDI L'ARTICOLO:

CONSIGLIATO

PER TE