be_ixf;ym_202201 d_22; ct_50
CHIUDI
Photos of Team Envy CSGO as they play at DreamHack Atlanta
NEWS

Il recap settimanale di Monster Gaming

Nov 292018

Due settimane fa avevamo detto che potevamo aspettarci di vedere altri trofei nel prossimo futuro e i nostri giocatori non hanno deluso le aspettative. Hbox ha vinto per la quattordicesima volta quest'anno al The Summit e la squadra Dota 2 di Na`Vi ha vinto un altra qualificazione. Sono state un altro paio di settimane fantastiche per i nostri team e ve ne parleremo nello specifico!

Rainbow 6 ProLeague Finali della Stagione 8

 

Le finali della stagione 8 di Rainbow 6 Pro League hanno avuto due storie molto diverse per le nostre due squadre, Evil Geniuses e Fnatic,. Gli EG erano senza dubbio una delle prime 3 squadre del mondo, con molti che li prevedevano avrebbero vinto tutto. Fnatic d'altra parte è stata costretta a giocare con il loro allenatore come sostituto dell'ultimo minuto dato che il loro capitano e in game leader Magnet non è stato in grado di partecipare a causa di un intervento chirurgico d'urgenza. Anche se è sempre triste dover salutare una delle squadre Monster ogni volta che si battono l'un l'altra, l'incredibile risultato di Fnatic si può riassumere in questa azione pazzesca.

 

 

 

 

Nonostante fossero orfani del loro IGL e Capitano, i ragazzi Fnatic hanno giocato senza paura, e la loro costante pressione sia sull'attacco che sulla difesa ha pagato.  È stato un risultato incredibile e un sollievo per la squadra australiana che è stata quasi completamente svalutata dopo che il bracket era stato scritto. Anche se Fnatic non ha potuto nullaù contro i futuri campioni G2 nelle semifinali, c'è molto da festeggiare nella loro presenza nei top 4 nelle finali della stagione 8 della Pro League.

 

MegaFon Winter Clash Qualifier

 

Na`Vi ha giocato molto bene, conquistando il 2 ° posto alla DreamLeague Minor e ora vincendo il MegaFon Winter Clash Qualifier. Dopo che Na`Vi ha battuto Vega Squadron al primo turno in soli 22 minuti e 19 secondi, è stato chiaro che erano un passo avanti nello sfruttare la nuova patch. Il ritorno di Batrider e con il nuovo e migliorato Lich era una forza da non sottovalutare durante la fase di laning e in entrambi i giochi Na`Vi sembrava avere il controllo completo per l'intera durat del match.


Il loro vero test è stato al secondo turno in cui si sono scontrati con i Ninjas in Pyjamas di PPD. I NiP erano freschi del 4 ° posto al Kuala Lumpur Major ma in soli 61 minuti Na`Vi li ha scavalcati, con gli occhi fissi sui loro prossimi avversari. Da qui Na`Vi andrà a vincere le finali della fascia alta e poi conquisterà il punto qualificazione 3-2 su No Pangolier. Le Grand Finals sono state a dir poco snervanti  perché Na`Vi ha abbandonato le prime due partite, il che significa che hanno dovuto vincere le seguenti 3 partite per arrivare all'evento lan. La tenacia di Na`Vi ha mostrato l'ottima capacità di adattarsi ai draft di chi li aveva battuti nei primi due giochi, uno spettacolo da vedere.


Questa vittoria rafforza ulteriormente il ruolo di Na`Vi tra le migliori squadre nella regione della CSI, un posto in cui non è mai stato da molto tempo. Il ritorno di Sonneiko insieme alle aggiunte di giocatori come Magical, Blizzy e Chuvash è stato inizialmente accolto con risposte contrastanti, ma tutti possono vedere quanto bene questo roster possa lavorare insieme e che siano in grado di sconfiggere i principali contendenti come NiP. La stagione è ancora giovane e c'è ancora del lavoro da fare per il gruppo giovane e in gran parte inesperto di giocatori della CSI, ma il futuro non è mai stato più brillante per i fan della squadra.

 

Smash Summit 7

 

Un altro torneo Smash è arrivato e passato. E questo significa un'altra vittoria per HungryBox. Con lo Smash Summit 7 aggiunto alla sua collezione di vittorie, il resident del Team Liquid HungryBox ha ottenuto la sua quinta vittoria consecutiva nel torneo. Portandolo a 14 tornei totali vinti quest'anno. Anche se questo torneo è stato più combattuto, Hbox continua a travolgere i suoi competitors con uno slancio che farebbe arrossire il Juggernaut.


La competizione allo Smash Summit di quest'anno è stata forte. Dei sette set totali giocati da Hbox, tre sono andati alla distanza della quinta partita. Una serie è addirittura arrivata al limite con Hbox e il suo avversario che gareggiavano per battere il tempo su un titolo ciascuno. Con il tempo a disposizione per finire nel gioco finale, Hbox ha dovuto perdere per percentuale di danno quando il suo avversario è entrato nel panico, dandogli un'apertura. L'ha preso. Negli ultimi 40 secondi Hbox ha spinto il nemico Marth fuori dalla piattaforma e in un angolo per prendere il gioco. Quella serie in particolare era ai quarti di finale. Una serie così clamorosa e così tirata che, vincendo Hbox stesso si è lasciato andare in un pianto di felicità, lanciando il suo controller  senza dare uno sguardo al suo avversario( successivamente è tornato a stringergli la mano) .


Nonostante  una tirata Winner's Quarterfinals, non c'è mai stato un momento in cui Hbox non avesse il completo controllo. Sia la Finale del vincitore che le Grand Finals erano chiari indicatori del fatto che Hbox non è ancora pronto a rinunciare alla sua corona. Entrambe le serie sono passate a quattro partite ed erano uno spettacolo da vedere. Dopotutto, guardare il migliore al mondo è sempre emozionante. Ma Hungrybox era un treno in corsa e niente poteva fermarlo. Alla fine sia Mang0 che Leffen sono caduti al cospetto del pink Puff e HungryBox è stato incoronato campione allo Smash Summit 7.

Smash Summit 7 successfully added to his growing collection, Team Liquid’s resident Smash God HungryBox clocked his 5th consecutive tournament win. Bringing him up to 14 total tournament wins this year. Though this tournament was harder fought than the last, Hbox continues to plow through his competition with momentum that would make the Juggernaut blush. 

 

The competition at this year’s Smash Summit was strong. Of the seven total sets Hbox played, three went the distance to game five. One series even went down to the wire with both Hbox and his opponent racing to beat the clock on one stock each. With time running short in the final game Hbox was slated to lose by damage percentage when his opponent panicked, giving him an opening. He took it. In the final 40 seconds Hbox pushed the enemy Marth off the platform and into the corner to take the game. That series in particular was the Winner’s Quarterfinals. A series so hype and so close that upon winning Hbox himself let out a victorious battle cry and exited the room, his controller in the air, without so much as a glance at his opponent (he later went back to find him to shake hands).

 

Despite a close Winner’s Quarterfinals series, there was never really a point in time where it felt like Hbox wasn’t in complete control of his destiny. Both the Winner’s Finals and the Grand Finals were clear indicators that Hbox is not yet ready to relinquish his crown. Both series went to four games and were a spectacle to behold. After all, watching the best in the world battle it out is always exciting. But Hungrybox was on a roll and nothing could stop him. In the end both Mang0 and Leffen ultimately fell to the pink Puff with the headband and HungryBox was crowned champ at Smash Summit 7.

 

 

 

 

DreamHack Atlanta 

 

 

Quest'anno DreamHack Atlanta è stato un torneo di primati. Primo torneo offline per una formazione recentemente formata, come Vitality. Primo torneo internazionale offline per il debuttante francese Mathieu "ZywOo" Herbaut e il suo primo titolo internazionale in carriera. Ma questo è stato anche il ritorno di EnVyUs a CS: GO, questa volta con una formazione americana per la prima volta. Dopo essere rimasti in letargo in estate dopo l'uscita della sua squadra francese, hanno firmato tre giocatori ex-Splyce oltre a Josh "jdm64" Marzano e Noah "Nifty" Francis. I Ragazzi in Blu sono tornati, questa volta sventolando una bandiera diversa.


Per alcuni questo ha segnato un ritorno alla competizione dopo un paio di mesi di inattività, soprattutto per jdm64, che veste nuovamente la patch Monster dopo la sua militanza nel Team Liquid. Ha quindi unito le forze con il suo ex compagno di squadra CLG del 2016, Stephen "reltuC" Cutler, e un connazionale di ritorno dai territori australiani da Renegades, Nifty. Questo trio con esperienza ha accompagnato Matt "Pollo" Wilson e Taylor "Drone" Johnson in arrivo ad Atlanta, dove la squadra ha fatto il suo debutto offline.


Anche se il debutto non è stato coronato dal successo, hanno perso a compLexity nel loro match di apertura e a Luminosity Gaming nella partita eliminatoria, la strada di EnVyUs nelle Americhe è iniziata qui. Se la loro incursione iniziale in CS: GO era tra i primi, questa volta inizia da zero, con tutto da costruire e tutto da dimostrare. Devono stabilire il loro stile, uno schema coerente in cui ogni giocatore trova il suo posto e si sente a suo agio, e nel complesso trova il suo ruolo di squadra. Il compito è ambizioso, ma il capitolo II della storia di EnVyUs inizia qui.

 

ECS Season 6 Finals

 

L’appuntamento di Arlington (Texas) dove si sono appena concluse le FaceIT Esports Championship Series Season Finals, la sesta edizione dalla creazione della lega. L’evento è stato caratterizzato dalla presenza di soli otto team partecipanti, comparati ai sedici che si affronteranno alle finali di Odense per l’ECS league by ESL Pro League.

Il team Liquid ha conquistato la franchigia nord americana della lega ed è arrivato ad Arlington con lo stesso obiettivo perseguito in questi ultimi mesi: conquistare il primo importante titolo. La competizione si è rivelata agguerrita, in particolare le prove contro il team Danes of Astralis e la squadra Ninjas in Pyjamas. Il percorso del team Liquid è iniziato affrontando il team North, una best of one per le prime partite, Nuke prescelto per questo peculiare compito. Durante il primo turno le cose si sono volte subito a favore del team North, che sono stati in grado di recuperare un piccolo deficit per poi andare a conquistare la prima vittoria del match.

Sfortunatamente per il team Liquid il loro torneo avrà termine alla fine del match seguente. Contro il team NRG la battaglia si è svolta in maniera cruenta fino al punteggio di 15-14, dove una giocata di Cvetelin “CeRq” Dimitrov ha chiuso la partita. Il team Liquid non è riuscito a rialzarsi, perdendo anche una seconda mappa.

Con queste premesse non è stato contesto il dominio del team Astralis, come invece è successo più volte quest’ anno durante le finali. Questa volta sono stati rimpiazzati dal team MIBR, che ha reso le cose difficili al team Danes, ma che non è riuscito ad arginare l’inevitabile: la vittoria del team Astralis.


Questo non significa che il team Liquid andrà da qualche parte, ma è stato un ostacolo sulla strada di un team che ha fatto molto nella stagione 2018 per mantenersi al top. Occorre ricordare l’intensità del calendario CS:GO, entrambi i campionati hanno terminato da poco i loro appuntamenti agonistici. Ulteriori considerazioni vanno al fatto che il team è stato impegnato per molti weekend che hanno preso posto tra le gare della Major ed ora, questo fa pensare che la squadra possa avere bisogno di risorse dopo aver presenziato così a lungo sulla scena internazionale. Alcuni team, come i Na’Vi e il gli Astralis hanno rinunciato a partecipare ad alcuni tornei per motivi simili.


È fondamentale ora per il team Liquid mantenere il focus fisso sull’ obiettivo, Con una forma incredibile che li mantiene al top, appena sotto il team Astralis, è importante non sprecare energie. Questo è un team che gareggia insieme ormai da molto tempo e che ha dovuto affrontare giorni difficili, ma che è riuscito sempre a rialzarsi dopo ogni sconfitta.

CONDIVIDI L'ARTICOLO:

CONSIGLIATO

PER TE